La borsa del bebè

 

I nove mesi sono quasi passati ed è arrivato il momento di pensare ad organizzare il grande evento della nascita!

Ma per chi è al primo figlio, anche solo la borsa da portare all’ospedale rappresenta un motivo di ansia.

Quando dovevo prepararmi alla nascita di Vittoria, ho iniziato pochi mesi prima, all’incirca al sesto mese, a prepararmi l’occorrente per l’arrivo della piccola.

Ricordo che ero ossessionata dal pensiero che sarebbe potuta nascere prima del tempo e io dovevo essere pronta. Non solo, ma avete mai pensato ai papà in quei momenti???

Già di solito sono molto meno organizzati delle mamme, pensate in un momento così…

 

Ma da dove iniziare?

Chi lo sapeva che nei negozi hanno la lista dell’occorrente per l’ospedale in cui partorirai? 

Io proprio no!

La potrete trovare nei negozi Prenatal o sui forum online.

Detto questo, iniziamo con la lista delle cose da inserire nella borsa del parto per il vostro piccolo in arrivo…

Tutti gli indumenti che porterete in ospedale dovranno essere riposti in una piccola borsa in cui raccoglierete solo le cose del bambino, in modo che gli operatori sappiano dove prendere ciò che servirà.

 

La borsa del bebè

giorni di ricovero post parto sono in genere 3, perciò, nella vostra borsa per il bebè, dovrete mettere:

 

  • 4 body a mezza manica in cotone

  • 4 completi spezzati (maglia e pantalone) oppure 4 tutine intere

  • 1 cappellino di cotone

  • camicine della fortuna in seta

  • 4 paia di calzini in cotone

  • 4 bavaglini in cotone

  • tuta imbottita per uscire (in base alla stagione)

  • copertina (il tessuto varia in base alla stagione)

 

Sono da considerare almeno 4 cambi perché:

  • 1 per il giorno della nascita

  • 1 per il giorno dell’uscita

  • altri, per cambi non previsti 

 

Ogni indumento prima di essere portato in ospedale dovrà essere lavato con un detergente adatto ai bambini. 

Ogni cambio completo (tutina, body, calzini, camicina) dovrà essere messo in bustine di plastica richiudibili, con su scritto  il cognome del bambino.

Tutto questo servirà agli operatori per poter vestire il vostro bebè quando voi non sarete presenti con la testa per poterli aiutare a trovare le cose, ma lo stesso si potrà dire per il papà che avrà sicuramente bisogno di aiuto per trovare gli indumenti che volete che vengano messi al bambino quando gli verrà chiesto. Io il mio lo avevo istruito bene…

 

Ovviamente, non dimenticatevi di preparare il passeggino con navicella, che dovrà essere portato il giorno di uscita e sarà bene che sia già sistemato con lenzuola pulite e copertina.

Se volete essere sicure di avere proprio tutto il necessario per la nascita, leggi l’articolo “Lista nascita: cosa serve davvero”.

 

 

 

Flavia

@flavia_educhiamali

@flavia_educhiamali

Consulente dello sviluppo

Dunque io sono Flavia, sono dottoressa in psicologia dello sviluppo.

Sono una formatrice, sono un’ex-educatrice.
Sono una mediatrice e counselor scolastica.

Sono una mamma e tutto quello scritto sopra con  le mie figlie conta poco.

Vorrei salvare un genitore alla volta e insieme a loro cambiare il mondo. 

Credo nelle persone e nelle parole che scelgono di pronunciare perché mi piace indovinare che cosa hanno bisogno di nascondere…

Formulo teorie e riflessioni su tutto, tutto, tutto!


Neonati: come tenerli, in che posizione e per quanto tempo?

Oggi parliamo di neonati: meravigliosi, teneri e profumati…ma come li tengo? In che posizione? Per...

Aspettare un bambino – gravidanza e comunicazione

Aspettare un bambino, imparare a conoscerlo e ad ascoltarlo prima ancora che nasca. I consigli...

Luneur Park

Luneur Park - Attrazioni e parco acquatico a Roma   Quando arriva il caldo estivo e ancora...