Il cervello delle donne – Louann Brizendine

 

Il codice genetico della donna differisce soltanto per l’1% da quello dell’uomo. Uno scarto apparentemente innocuo, che determina enormi conseguenze e rappresenta la prova della assoluta originalità della donna, il presupposto scientifico grazie al quale archiviare i fraintendimenti in cui spesso sono cadute la psicologia e la fisiologia femminili. Ricorrendo alle più recenti scoperte delle neuroscienze e agli esempi concreti tratti dalla sua pluridecennale esperienza clinica, Louann Brizendine ci aiuta a decifrare la struttura del cervello femminile, a comprendere i cambiamenti che ne caratterizzano le fasi della vita – dall’infanzia alla pubertà, dalla gravidanza alla menopausa – e a individuare i processi attraverso cui le donne sono in grado di sviluppare la maggiore agilità verbale, la capacità di stabilire profondi legami di amicizia, l’abilità nel placare i conflitti.

  

L’autrice

 

Louann Brizendine vive a San Francisco ed è neuropsichiatra all’Università della California. Nel 1994 ha fondato la Women’s Mood and Hormone Clinic, che tuttora dirige. Oltre a Il cervello delle donne, bestseller internazionale, per Rizzoli ha pubblicato Il cervello dei maschi (2010).

 Il cervello delle donne - Louann Brizendine

EURO 11

 

La mia recensione

Questo è un libro che dovrebbero leggere tutte le donne. L’autrice infatti, una neuropsichiatra americana, raccoglie in questo libro ricerche e dati scientifici per mostrarci come funziona il cervello femminile a partire dalla nascita, per raccontarci poi dell’adolescenza, del cervello materno e quello maturo, senza tralasciare l’amore, il sesso e la fiducia. Il tutto dal punto di vista femminile (ha scritto anche un libro sul cervello maschile, che vi consiglio di leggere per completare il quadro e trovare finalmente un modo per funzionare insieme!). Un libro interessante e soprattutto utile per scoprire come ci siano delle basi biologhe all’origine di alcuni comportamenti, di cui spesso ci scusiamo, e per divenire consapevoli della nostra diversità e ricchezza.

Flavia