Musicoterapia: quanti benefici!

 

La musica è un linguaggio universale, inteso ed apprezzato da tutti nel mondo e non ha bisogno di traduzione.

I momenti musicali sono presenti in qualsiasi momento della nostra vita, da quelli più gioiosi a quelli più tristi, da quelli malinconici a quelli di totale relax. Insomma, qualsiasi cosa stiamo facendo c’è sempre la giusta colonna sonora che identifica quel momento perché la musica è fonte di benessere, fa bene al cuore, e non solo.

Infatti, ha una grande importanza anche con i bambini con i quali assume una valenza educativa addirittura da prima della nascita!

È comprovato che la musica porta dei benefici fin dalla gravidanza favorendo la crescita e lo sviluppo del feto. Infatti si raccomanda di ascoltare musica classica durante la gravidanza perché favorisce l’attività cerebrale.

Ma la musica non è solo un momento di svago e di benessere, essa viene usata anche a livello terapeutico. 

In questo caso si parla di musicoterapia.

 musicoterapia

Cos’è la musicoterapia?

È una forma d’arte che utilizza strumenti, melodie e note per favorire comunicazione, apprendimento e motricità. Inoltre, attraverso degli esercizi che vengono proposti come un gioco si incoraggia l’altra persona ad esprimere le proprie emozioni e i propri stati d’animo attraverso un linguaggio non verbale.

Molti studi hanno accertato che porta ottimi risultati con i bambini nati prematuri e con i bambini affetti da autismo. Con i primi, infatti, si riproducono i suoni del grembo materno aiutandoli nella respirazione e nel sonno; con i secondi, invece, favorisce una maggiore apertura verso il mondo esterno.

Non solo, è usata anche per persone con disabilità uditiva parziale o totale, persone affette da deficit di attenzione, iperattività (ADHD) e ritardo mentale.

 

Lo sapevate che la musicoterapia è un’arte molto antica?

Nelle culture dell’antichità la medicina e la musica erano una sola arte. Infatti, lo sciamano sosteneva che il mondo fosse costituito da principi musicali e che la vita dell’uomo fosse caratterizzata dal ritmo e dall’armonia. Inoltre, la malattia era associata alla presenza di spiriti maligni e per essere scacciati dal corpo si usava cantare delle canzoni per spaventarli.

Quindi, facciamo in modo che la musica sia una costante per i nostri bambini: con i più piccoli ha grande efficacia perché, ancora non capaci di esprimere le loro emozioni attraverso il linguaggio, con la musica riescono a liberarsi e a liberare la loro creatività.

Quanto è bello vedere i bambini suonare uno strumento o cantare a squarciagola liberando le loro emozioni!

 

 

 

Daniela Scognamiglio

@bambinipiccoli

 

 

L’autrice

@bambinipiccoli

 

Ciao a tutti!

Innanzitutto mi presento, il mio nome è Daniela e sono un’educatrice Montessoriana.

Per raccontarvi un po’ di me parto dalla mia passione: i bambini!

Sì, i bambini sono ciò che muove il mio cuore, il mio lavoro e la mia dedizione.

Ho iniziato a lavorare prima con bambini affetti da disabilità e da lì ho capito che sarebbe stato il lavoro per la vita. Sì perché spesso i genitori di questi dolci bambini brancolavano nel buio e notavo che un mio piccolo consiglio dava loro speranza e forza di andare avanti.

Allo stesso tempo, ci mettevo tutta la mia tenacia per portare piccoli progressi ai miei bambini che tanto dovevano ancora ricevere dalla vita.

Da lì ho poi proseguito nei miei studi e specializzazioni per essere sempre più competente e in grado di fare bene il mio lavoro.

Ora mi occupo di tanti piccoli mostriciattoli di due anni che amo infinitamente.

Da tutto questo nasce il mio blog e le mie pagine Facebook  e Instagram, nel quale metto a disposizione di tutti quello che so e che ho imparato in qualche anno di esperienza. L’obiettivo è di dare consigli, risolvere dubbi e incertezze in genitori, educatori e chiunque sia alle prese con bambini da zero a tre anni. 

E se riesco a fare ciò anche solo per una persona, beh allora vuol dire che ho fatto la scelta giusta. 

 

SEGUIMI!

BLOG 

INSTAGRAM 

FACEBOOK

 

 

 

 

Leggi anche

Attività per neonati: le tessere ad alto contrasto!

Attività per bambini dagli 8 mesi: facciamo la musica!

Attività per bambini dai 12 mesi: la lavagna luminosa

Attività per bambini dai 18-24 mesi: la scatola delle cose preziose!

Attività per bambini: ma cos’è questo rumore?

Attività per bambini: giochi di movimento!

Attività per bambini: tecniche grafico-pittoriche!

Attività per bambini: i giochi di luce!

Attività per bambini: chiamiamoli travasi…

Il cestino dei tesori! 

Mio figlio non gioca da solo. Come posso fare?

 

Guarda anche